top of page

La mia vita artistica

Torinese di nascita, 1931. Vive e opera a Bra (CN). E' approdato alla pittura quasi naturalmente in seguito alla maturazione di esperienze umane ed artistiche del tutto personali. Giovanissimo soggiornò per sette anni in Indocina, in Asia, Laos, Birmania, Tibet, India ed in Egitto. Rientrato in Italia ha coltivato lo studio della ritrattistica fiamminga e delle tecniche impressionistiche sotto la guida del maestro Ugo Bensi, esponendo i primi lavori a Montecatini Terme nel 1958 ed a Nizza (FR) 1959. Nel 1977 visita ed espone negli stati dell'est, Bulgaria, Romania, Ungheria, Jugoslavia, Polonia, Cecoslovacchia, Russia, Austria, Germania Est e Germania Ovest. Ha allestito sei personali a Greenwich Village New York ed a Parigi, Bruxelles, ed è stato spesso presente in numerosissime collettive nazionali e internazionali ottenendo premi e riconoscimenti. In Bulgaria incontra e conosce Nicolas Diulgheroff, maestro del secondo futurismo italiano, e incomincia una lunga amicizia a Torino dove il maestro abita. Ha potuto conoscere tramite il Diulgheroff il maestro Pippo Oriani, i due grandi del secondo futurismo italiano.

Nel 1970 partecipa a rassegne nazionali ed internazionali con: Alexander Calder, Hartung, Crippa, Man Ray, Pomodoro, Scanavino, Pollok, Sutherland, ed a mostre collettive con: Cassinari, De Chirico, Mirò, Chagal, Guttuso, Tabusso, Cagli, Picasso, Sironi, Casorati, Treccani, Guidi, Dalì, Morlotti, Kandisky, Max Enrst, Guerreschi, Wunderlich. Ha più volte esposto a Parigi oltre che in Svizzera, Londra, Russia, Giappone, Boston, New York, Philadelphia, Baltimora, San Francisco, Los Angeles, Las Vegas, si reca alle Bahamas ed espone a Nassau. E' sul catalogo nazionale Bolaffi d'arte moderna 1973 n°8 e sul Bolaffi arte mensile 1972 n°19. Il suo nome figura su "Incontri d'arte" dizionario enciclopedico dei pittori, degli scultori italiani contemporanei edizione 1974. E' stato segnalato dalla Biblioteca nazionale della Biennale di Venezia nel 1978.  Il suo nome figura su:  "Annuario artistico" 1972, "Informazione d'arte" 1972-'73, "Catalogo pittori scultori, critici, collezionisti contemporanei" 1971-'72, "Selezione Biennale d'arte di pittori Italiani", "Annuaire de l'art international" 1970-'71. E' nominato accademico benemerito per la sua lodevole attività nel campo delle arti figurative dall'accademia universale "G. Marconi" 1973. E' stato accolto dall'accademia de "I 500" in qualità di accademico di merito, 1974. E' "Accademico Tiberino di Roma". E' stato insignito dal Centro Internazionale di arte e di cultura di Reggio Calabria "Amico del quadrato" (Milano). E' accademico dell'associazione artistico culturale Accademia Augusta Taurinorum. Accademico dell'Accademia Internazionale Santa Rita di Arte, Cultura, Scienze (Torino). Accademia del Fiorino, Gran premio nazionale Presidente della Repubblica - Attestato, Pittore, Scultore, Adriano Moretti di Torino per la pittura e scultura "Per il Suo fervido e generoso contribuito all'affermazione dei più alti ideali della vita per le arti e la cultura" (Prato 28/10/2000 Reg. n°30 Presidente nazionale comm. Gr. Uff. Pittore Accademico Alfredo Garofalo). 
 

 

Hanno scritto di lui:

 

Attilio Nobile Ventura (Filosofo), Antonio Musumeci (Filosofo), Gian Luigi Marianini (Scrittore, Filosofo), Luigi Carluccio (Critico), Franco Torriani (Critico), Carlo Alberto Rossi (Critico), Vittorio Bottino (Critico), Ettore della Savina (Professore, pittore), Cav. Enrico Felisari (Pittore), Vittorio Tiberi (Critico), Nera Carando (Gallerista, Critico), Giorgio Chenuil (Critico), Gian Franco Fisanotti (Presidente), Mario Contini (Critico), Prof. Dott. Gian Giorgio Massara (Critico), Prof. Rolado Robino (Critico), Prof. Dott. Mariano  Cudia (Presidente del Ciac).
 

Sue opere in permanenza:

 

Galleria d'arte "La tesoriera (Torino)", Galleria d'arte "Il timone (Asti)", Il "Ciac Galleria d'arte (Città di Reggio Calabria), Galeria Mouffe 67 Rue Mouffettara 75005 Paris, Galerie International 1095 Madison Avenue New York N.Y. 10028, Directora Nacional del Museo de Arte Senora Teresa Gisbert La Paz (Bolivia), Galleria "L'Indiano" P.zza Dell' Olio Firenze,  Galleria Civica Via Chanoux 43 11027 Saint Vincent (AO), Galleria "La Vecchia Farmacia" Via Padre Ignazio da Carrara 15 Forte dei Marmi (LU). Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

Bibliografia:


Il suo nome è apparso più volte sulla "Gazzetta del Popolo", "La Stampa", "Stampa Sera", "Avvenire", "L'Avanti", "La Mole", "Il Miliardo", "Borsa d'arte", "Il Monitore", "Valdostano", "Corriere di Torino", "La Gazzetta di Chivasso". "Il Tempo", "Il Corriere di Reggio", "La Gazzetta del Sud", Il Giornale di Calabria", "Arte Sud", "Il Cigno", "Quaderni", "Arte 2000", Il Corriere di Napoli", "Arte Critica", "Piemonte Artistico" "Il XIX Secolo", "Tuttarte", "Luce", "La Guida", "La vedetta" , "Il Risveglio d'Ivrea", "Il Risveglio", "Rocciamelone", "La Sentinella del Canavese", "Corriere di Ciriè"

Lettere:


"Pregiatissimo Sig. Adriano Moretti.  - Salsomaggiore 28/7/1978 Accademia Italia delle Arti delle Lettere delle Scienze, Palazzo delle Manifestazioni. La informiamo che le è stata dedicata una pagina intera con riproduzione di una sua opera nel Grande Dizionario degli Artisti Italiani Contemporanei edito per 1979"


"Pregiatissimo Artista Adriano Moretti - La segreteria della Mostra del ritratto La cornice d'oro 1976, ha il piacere di comunicarle che a giuria dopo aver preso in visione le opere esposte ha deciso di assegnarle: la medaglia d'onore e di merito. Galleria d'arte palazzo Lamba Doria Piazza San Matteo 6 AR Genova. Cordiali Saluti La Segreteria"


"Galleria d'Arte Palazzo Doria Piazza San Matteo 6 AR Genova. 2/7/1975, 5° Premio "La Cornice d'Oro Genova 1975" Gentile artista Adriano Moretti, questa segreteria le comunica che la giuria della cornice d'oro ritrattista dell'anno, le ha assegnato: "Segnalazione con diploma di merito". Congratulazioni."

bottom of page